Tapparelle in alluminio e tapparelle blindate

News

Tapparelle in alluminio: la scelta più diffusa, ecco perché

admin

Le tapparelle in alluminio hanno avuto un grosso successo nel tempo rispetto agli altri materiali presenti sul mercato, e oggi rappresentano una delle scelte più diffuse per proteggere le finestre della propria abitazione.

I motivi che hanno portato a far diventare la tapparella in alluminio il best seller tra gli italiani sono riscontrabili nelle caratteristiche proprie dell’alluminio, materiale leggero e resistente che comporta leggerezza e silenziosità quando è in movimento e un’ottima durata nel tempo. Le tapparelle in alluminio non richiedono molta manutenzione, infatti sono resistenti agli agenti atmosferici quali grandine e raggi solari.

Le tapparelle in alluminio coibentate e non

Il processo di produzione delle tapparelle in alluminio avviene attraverso l’unione di profilati che sono ottenuti per estrusione. Questo processo garantisce un’ottima resistenza, nonostante il materiale di partenza sia molto leggero.

Le esigenze dei nostri clienti ci hanno spinto verso la progettazione e la realizzazione di una tapparella coibentata. In questo caso il profilo estruso viene riempito da un speciale poliuretano in soluzione liquida che successivamente è in grado di espandersi in modo omogeneo all’interno del profilo, il quale poi viene chiuso. La parte finale della produzione di tapparelle in alluminio coibentate o non coibentate prevede l’asolatura e l’assemblaggio in moduli, fissati tra loro in base alla lunghezza desiderata.

Tapparelle avvolgibili in alluminio:  una scelta di risparmio e sicurezza

Le tapparelle in alluminio sono i sistemi oscuranti che, pur funzionando allo stesso modo delle altre, ossia con l’ausilio di alcune stecche che si avvolgono e si arrotolano attorno a un cassonetto, presentano molti più pregi. Che abbiate in mente di effettuare una ristrutturazione o di costruire una nuova casa, è importante sapere che la scelta di una tapparella in alluminio presenta innumerevoli vantaggi, eccone i principali quattro:

  • DURATA. L’alluminio conferisce una perfetta resistenza strutturale alla tapparella, le stecche non si deformeranno nel tempo, permettendo una minore manutenzione.
  • SICUREZZA. Le stecche in PVC, come è facile immaginare, si possono manomettere con facilità. Le tapparelle in alluminio, essendo questo un metallo particolarmente resistente, riescono a contrastare con maggiore efficacia il tentativo di furti. Per ottenere una massima sicurezza, leggi alcuni consigli pratici anti intrusione e per la massima sicurezza scopri T.Blindo.
  • LEGGEREZZA. Il materiale di costruzione è molto leggero, permettendo una facile movimentazione della tapparella.
  • RISPARMIO. Per ottenere il massimo risparmio il nostro consiglio è quello di acquistare delle tapparelle in alluminio coibentate. Il risparmio energetico è evidente in quanto il materiale isolante permette di effettuare uno schermo con l’aria esterna, proteggendo dal freddo in inverno e caldo in estate.

Scopri la tapparella in alluminio più adatta ai tuoi bisogni, Sirio 7 ne propone una vasta scelta, sia coibentate che non, in più siamo a disposizione per fornire i consigli adatti ad ogni esigenza. Non esitare a contattarci!

Cassonetti tapparelle: come migliorare l’efficienza energetica di un edificio con la coibentazione del cassonetto

admin

I cassonetti delle tapparelle sono dei punti critici nella dispersione termica dei nostri ambienti. Per rendere un ambiente vivibile, è importante porre l’attenzione su tutti gli aspetti che coinvolgono il comfort domestico, come la temperatura, l’umidità e la ventilazione. Spesso, invece, in fase di ristrutturazione vengono sostituite solamente le finestre ma non il cassonetto, punto sensibile della casa.

Il cassonetto non correttamente isolato è un elemento che crea molti danni durante il periodo invernale. I principali problemi dei cassonetti non isolati sono:

  • Perdite energetiche elevate
  • Fastidiosi spifferi e correnti d’aria
  • Rischio di formazione di condensa e muffe
  • Insufficiente insonorizzazione.

Come migliorare l’efficienza energetica con la coibentazione dei cassonetti delle tapparelle

L’efficienza energetica di un edificio è la sua capacità di utilizzare l’energia nel miglior modo possibile: minori sono i consumi, migliore è l’efficienza. Il concetto di “efficienza energetica” si differenzia, però, dalla più semplice definizione di “risparmio energetico”, tramite la quale si indica unicamente un minor consumo, anche se questo dovesse comportare delle rinunce sugli scopi per i quali l’energia viene utilizzata. Possiamo quindi dire che un edificio può essere definito energeticamente più efficiente di un altro solamente se, a parità di prestazioni richieste, riesce a ottenere il medesimo risultato utilizzando una minor quantità di energia.

L’efficienza energetica di un edificio passa anche dalla coibentazione dei cassonetti delle tapparelle: questi sono, infatti, un esempio di ponte termico, ovvero un punto debole dell’involucro, attraverso il quale avviene uno scambio di calore con l’esterno. I cassonetti delle tapparelle sono un punto critico per molti edifici costruiti nei passati decenni: i cassonetti installati sono vecchi e, molto di frequente, sotto le finestre si trova una porzione di muratura diversa dal resto della parete. Un cassonetto non valido innalza la dispersione di calore dell’abitazione, aumentando il consumo energetico e di conseguenza le bollette.

Tra i numerosi vantaggi della coibentazione dei cassonetti delle tapparelle, vi è dunque anche il miglioramento dell’efficienza energetica dell’edificio.

Isolbox è la gamma di sistemi di Sirio7 dedicata all’installazione del complesso tapparella/serramento nella muratura: la sua struttura consente una facile installazione, con un conseguente risparmio sia sull’esecuzione sia sulle future bollette, grazie all’isolamento termico. Ogni pezzo della nostra produzione viene tagliato e assemblato “su misura”, risultando non vincolato da misure standard. Questo ci permette di avere un vantaggio competitivo, specialmente in caso di ristrutturazioni, dove è necessario adeguarsi a quanto già costruito.

Contattaci per maggiori informazioni o per ricevere un preventivo!

Tapparelle blindate per una scelta di massima sicurezza

admin

Le tapparelle blindate sono un particolare tipo di tapparelle avvolgibili nate per rispondere a una particolare esigenza di sicurezza. Non solo sono realizzate per essere maggiormente resistenti ma sono costruite e progettate come vero e proprio sistema antintrusione a cui si abbina eleganza estetica.

Anche se non sono molto diffuse, i furti in costante crescita la fanno diventare una scelta necessaria in alcuni casi per non compromettere la nostra sicurezza.

Le tapparelle blindate sono consigliate laddove si viva in:

  • CASE ISOLATE. Se si vive in un contesto poco tranquillo o isolato la probabilità di ricevere la visita di sconosciuti in casa aumenta in modo considerevole.
  • PIANO TERRA O PRIMO PIANO. L’altezza di un appartamento rappresenta un deterrente per i ladri, allo stesso tempo la facilità di accesso rappresenta un vantaggio per i malintenzionati. Vivere ai piani bassi per alcuni è una necessità e non per questo si deve rinunciare ad avere la massima tranquillità.
  • PRESERVARE L’ESTETICA DELL’ABITAZIONE. Un’alternativa alle tapparelle blindate è quella delle grate, ma questa soluzione presenta forti limiti, andando di fatto a trasformare l’estetica della casa.

Le tapparelle blindate, la giusta soluzione per una maggiore sicurezza

Le tapparelle blindate prodotte da Sirio 7 sono in acciaio con vari modelli in modo da  soddisfare ogni esigenza. Le tapparelle blindate in acciaio di Sirio 7, oltre che resistenti, hanno un occhio di riguardo per l’estetica.

TAPPARELLA BLINDATA T.BLINDO

La tapparella T.blindo è in acciaio INOX e riempita con resina ad altissima densità, pensata per i posti in cui è richiesta la massima sicurezza. Ha una forma tradizionale, quindi facilmente installabile nelle normali costruzioni anche in sostituzione di quelle esistenti. T.Blindo ha una serie di accessori opzionali che vanno a migliorare la sua inespugnabilità, come:
– le guide di scorrimento con doppio rinforzo,
– la balza terminale in alluminio estruso con rinforzi interni di acciaio,
– catenacci automatici di chiusura,
– autobloccanti super rinforzati.

Il suo peso arriva a 18 kg/mq. Ogni parte che compone il sistema viene ben dimensionato e installato seguendo nel dettaglio le caratteristiche strutturali edili, ed è proposta esclusivamente con movimentazione a motore. La tapparella blindata T.blindo in acciaio INOX  per le caratteristiche di questo materiale non sarà soggetta a nessuna forma di corrosione o decadimento nel tempo.

TAPPARELLA BLINDATA T.BLINDO MINI

Questo modello viene costruito con la stessa tecnica del fratello maggiore T.BLINDO. La differenza sta nelle dimensioni dei profili della tapparella, in questo caso da mm 9×37. Rimane uguale per tecnica costruttiva, acciaio inox e resina espansa ad altissima densità. Se pure con prestazioni lievemente inferiori al fratello maggiore, è comunque un campione di resistenza e sicurezza se confrontato a modelli di tapparella di pari sezione.
La sua caratteristica tecnica più importante sta nel diametro di avvolgimento, infatti essendo solo 9 mm nominali di spessore riesce ad avvolgersi in spazi molto contenuti. Pensata per essere installata anche dove il vano per l’avvolgimento sia limitato e composta da profili più piccoli anche in altezza (mm 37)  e con un peso di 14 kg/mq, è esclusivamente proposta con movimentazione a motore. Può essere installata facilmente al posto delle tapparelle esistenti ed essendo di spessore sottile, sarà ancora più semplice l’applicazione di guide da ripristino tipicamente utilizzate nelle ristrutturazioni.

Tutta la nostra esperienza e manualità è a vostra disposizione, per garantirvi tutta la sicurezza e l’affidabilità che cercate, Contattaci!

Ristrutturare casa ne aumenta il valore: coibentare i cassonetti delle tapparelle fa la differenza

admin

Migliorare l’aspetto di una casa fino a modificare delle parti strutturali può fare la differenza sia nella vendita che nell’affitto. È un investimento che nella parte iniziale può risultare eccessivamente oneroso, ma nel tempo ripaga in modo abbondante la spesa sostenuta. Una casa ristrutturata aumenta il proprio valore quasi fino al 20%, valutato al 12% al netto delle spese. Anche sul lato degli affitti il vantaggio è considerevole: una casa ristrutturata frutta mediamente il 22% in più. Il vantaggio è molto più alto se vengono esaminati anche i tempi di permanenza sul mercato. Infatti, secondo gli studi di settore una casa ristrutturata viene venduta o affittata almeno un mese prima rispetto ad un immobile che non lo è.

Come creare maggior valore in una ristrutturazione? Partiamo da infissi e tapparelle

Per creare valore in una abitazione bisogna concentrarsi su:

  • ciò che crea il fatidico colpo d’occhio al visitatore, il primo impatto che si ha quando si entra in un appartamento;
  • le parti essenziali e vitali di un immobile, le parti di un casa su cui ogni visitatore si concentra per effettuare una valutazione, nuovi pavimenti e nuove finestre sono ciò che danno maggior potenzialità di aumento di valore ad un immobile.

Vedere un appartamento allo stato grezzo, con finestre e tapparelle vecchie e pavimenti con materiali desueti genera un’impressione negativa, che inevitabilmente può portare all’esclusione dalla scelta. Rinnovare gli infissi e le tapparelle – meglio ancora se coibentate,  diventa di primaria importanza per evitare che la casa resti invenduta e si svaluti maggiormente.

L’importanza dell’aspetto energetico di un immobile: scegliere tapparelle coibentate può fare la differenza

Negli ultimi anni la sensibilizzazione verso l’aspetto energetico ha spostato le nostre esigenze verso soluzioni green, a ragione del fatto che investimenti in nuove tecnologie oltre a produrre benefici ambientali fanno risparmiare, con vantaggi economici notevoli. Coibentare i cassonetti delle tapparelle è un aspetto che genera il minor investimento e il maggiore vantaggio in termini di risparmio energetico in una abitazione. Un cassonetto non coibentato spinge all’interno dell’abitazione aria fredda d’inverno e calda d’estate. Mentre un cassonetto coibentato riesce a isolare gli spifferi con un risparmio energetico notevole, maggiore del 65%. Inoltre un Cassonetto coibentato ha il vantaggio di migliorare di molto l’acustica di un’abitazione con notevoli vantaggi per chi vive in un centro abitato.

Contattaci per avere maggiori informazioni e aumentare il valore della tua casa.

I sei vantaggi derivanti dal coibentare i cassonetti delle tapparelle

admin

Quando si cercano soluzioni per migliorare l’isolamento degli edifici si citano in primis la sostituzione degli infissi o il cappotto isolante. Queste soluzioni, che indubbiamente portano vantaggi, sono piuttosto dispendiose e comportano dei lavori abbastanza invadenti. Una soluzione molto meno impegnativa da affrontare nel breve termine è quella di coibentare i cassonetti della tapparelle.

L’isolamento termico dei cassonetti delle tapparelle per evitare le dispersioni termiche ha numerosi vantaggi. Molto spesso però non vengono coibentati in modo efficace e ciò comporta delle inutili dispersioni di calore, quindi per avere un risultato ottimale è utile affidarsi ad un professionista, un costruttore/installatore, in modo che i benefici siano reali e duraturi nel tempo.

 

I sei vantaggi derivanti dal coibentare cassonetti delle tapparelle

La struttura dei cassonetti difficilmente si pone come barriera con l’esterno, molto spesso sono realizzati in compensato misto a legno truciolato, ne conseguono molti problemi: spifferi di aria fredda in inverno e temperature calde in estate, con possibili formazioni di muffa nelle parti adiacenti alla struttura e conseguente propagazione negli ambienti abitati.

Coibentando i cassonetti delle tapparelle la superficie diventa termicamente neutra e non rappresenta più un ponte termico, ottenendo i seguenti sei vantaggi:

  • MINORE SPESA ENERGETICA. La coibentazione dei cassonetti delle tapparelle si realizza con l’inserimento del materiale isolante nella struttura stessa. Questa operazione evita dissipazioni termiche, permettendo una minore gestione spese di riscaldamenti e condizionatori nelle rispettive stagioni di utilizzo. Le perdite energetiche dovute a un cassonetto non coibentato sono nell’ordine del 60%.
  • INSONORIZZAZIONE ACUSTICA. Questo è un vantaggio indiretto che si ottiene dal primo, ma non è di scarsa rilevanza. Il comfort acustico con i cassonetti delle tapparelle coibentati sono notevoli e facilmente percepibili negli ambienti interni, fino a 6 decibel.
  • ELIMINAZIONE DEGLI SPIFFERI. Avvicinandosi ad un cassonetto si percepisce una leggera corrente d’aria: se in parte gli spifferi vanno ad influire in modo negativo sulla bolletta energetica, questi rappresentano anche un aspetto negativo andando a minare il benessere abitativo interno. Applicando il materiale isolante, si tappano letteralmente tutti i buchi impedendo all’aria di entrare indisturbata, beneficio percepibile soprattutto con forte vento.
  • ARIA PULITA DA RESPIRARE. Hai mai notato che in prossimità delle giunzioni del cassonetto il muro si sporca di nero prendendo la forma dello spiffero? La polvere e l’aria che entra nelle nostre case non sempre è pulita, in molti giorni i livelli di smog sono particolarmente alti ed è utile proteggersi da contaminazioni esterne. La polvere mista allo smog è meglio che resti all’esterno della nostra casa.
  • SOLUZIONE GREEN. Coibentare i cassonetti delle tapparelle, per i grossi vantaggi della diminuzione di spesa energetica, costituisce una reale soluzione green, che può contribuire in modo sostanzioso alla diminuzione dell’utilizzo di sostanze inquinanti quali gas serra come la CO2.
  • ELIMINAZIONE DI MUFFE. Il cassonetto non coibentato, come accennato in precedenza, costituisce un ponte termico, questo significa possibilità di formazione di muffe. Come certamente sapete, la muffa non è solo antiestetica ma può causare dei veri problemi alla salute, soprattutto dei più piccoli.

Come coibentare il cassonetto delle tapparelle?

Sirio 7 è specializzata nella produzione e installazione di tapparelle coibentate in acciaio, alluminio e alluminio estruso. I prodotti sono proposti in diversi modelli e colori e coniugano estetica a una perfetta funzionalità e un’elevata resistenza. Contattaci per avere la soluzione più adatta a te.

tapparelle sirio 7

Serrande avvolgibili con e senza cassonetto

admin

In questo articolo ti aiutiamo a considerare i parametri per scegliere la giusta serranda avvolgibile per le tue esigenze specifiche.

Tra tutte le serrande avvolgibili per garage o negozi puoi trovare presenti molte soluzioni sul mercato, ma nella scelta della giusta serranda subentrano aspetti come rapporti di spazio ridotti, frequenze di apertura e chiusura elevate, scorrimento silenzioso, efficienza ed elevata sicurezza funzionale.
La caratteristica fondamentale della serranda avvolgibile è la presenza di un’apertura verticale che consente di non invadere spazi durante l’apertura e la chiusura della stessa, in questo modo non si intralcia lo spazio del pedone sul marciapiedi adiacente.

Partiamo col considerare la distinzione principale: la presenza o meno del cassonetto.

La serranda avvolgibile con cassonetto

La serranda avvolgibile con cassonetto rappresenta una soluzione molto flessibile e che può essere applicata con semplicità, mentre diventa necessaria dove le altre tipologie di chiusura trovano limitazioni a causa della natura tecnica o estetica degli spazi. Sirio 7 propone il formato del cassonetto e il tipo di guide in base alle dimensioni ed al tipo di serranda utilizzata.

Sono disponibili le seguenti tipologie:

  • in alluminio coibentato per piccole e medie aperture,
  • in alluminio estruso per medie e grandi aperture,
  • in acciaio coibentato per piccole e medie aperture ove sia richiesta la massima sicurezza. Il motore è fornito di serie.

La serranda avvolgibile senza cassonetto

La serranda avvolgibile senza cassonetto ha il vantaggio che l’installazione non necessita di lunghi lavori in muratura. Di conseguenza, sulla facciata dell’edificio adotta una soluzione a basso impatto estetico e la manutenzione e la pulizia risultano più agevoli rispetto alle tapparelle con cassonetto interno. La serranda senza cassonetto fa della semplicità il suo punto di forza, poiché, avendo il rotolo a vista, consente maggiore libertà di ingombro. Questa soluzione permette l’applicazione anche laddove le dimensioni della serranda siano particolarmente grandi. Sirio 7 propone guide selezionate in base alle esigenze e alle dimensioni della serranda avvolgibile e il sistema è sempre dotato di motore e di sicura anticaduta.

I diversi materiali per le serrande avvolgibili

La stessa scelta di materiali e specifiche rispecchia esigenze legate alla specifica attività, di seguito una breve selezione delle proposte di Sirio7.

Serranda avvolgibile in alluminio coibentato

  • in alluminio 19×77 mm
  • stecche per mq 13
  • peso per ml kg 0,440 ca.
  • peso per mq kg 5,72 ca.
  • massimo impiego consigliato ml 5,00
  • spessore nastro plastificato 0,60 ca.

Serranda avvolgibile in acciaio coibentato

  • in acciaio 19×77 mm
  • stecche per mq 13
  • peso per ml kg 1 ca.
  • peso per mq kg 13 ca.
  • massimo impiego consigliato ml 5,50
  • spessore nastro plastificato 0,62 ca.

Serranda avvolgibile in alluminio estruso

  • in alluminio estruso 19×77 mm
  • stecche per mq 13
  • peso per ml kg 0,931 ca.
  • peso per mq kg 12,10 ca.
  • spessore alluminio 2 mm
  • massimo impiego consigliato ml 5,50

Serranda avvolgibile con finestrelle in policarbonato inserite nell’alluminio

  • profilo in alluminio estruso 19×77 mm
  • punzonato per finestrelle
  • stecche per mq 13
  • peso per ml kg 0,650 ca.
  • peso per mq kg 8,45 ca.

 

Bonus alberghi: per le ristrutturazioni un incentivo fiscale

admin

Con il bonus alberghi si può usufruire delle detrazioni fiscali per le strutture ricettive con una percentuale al 65% di credito d’imposta per gli interventi edilizi di ristrutturazione e per la sostituzione di serramenti interni o esterni.

Dal 2012 le attività turistiche presenti sul nostro territorio, ovvero alberghi, hotel, agriturismi e strutture termali, hanno la possibilità di beneficiare di una detrazione fiscale per le spese sostenute per la ristrutturazione e la riqualificazione energetica degli immobili in cui svolgono la propria attività.

L’incentivo concesso dal Governo è del 65%, ed è nato per rilanciare la competitività del settore turistico attraverso il miglioramento dell’efficienza energetica delle strutture turistiche stesse.

Bonus alberghi: permette anche di beneficiare della sostituzione di serramenti interni o esterni.

Il limite di spesa su cui calcolare il rimborso utilizzabile nel corso dell’anno è fissato a 200.000 euro ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, con modalità stabilite con il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 14 gennaio 2016.

Le spese oggetto del bonus alberghi e agriturismi

Si avrà diritto al bonus alberghi per una delle seguenti opere:

  • Interventi di manutenzione straordinaria.
  • Ristrutturazioni, sia per rinnovo che per sostituzione di parti strutturali degli edifici, demolizione e ricostruzione, anche con modifica della sagoma. Saranno accettate anche modifiche per realizzazione o integrazione dei servizi igienico-sanitari e tecnologici, sostituzione di serramenti interni o esterni, sostituzione della pavimentazione;
  • Restauro e risanamento conservativo;
  • Eliminazione delle barriere architettoniche, come ad esempio ristrutturazione delle scale, degli ascensori oppure realizzazioni di bagni e sistemi per disabili;
  • Riqualificazione energetica;
  • Riqualificazione antisismica;
  • Potenziamento e/o sostituzione di nuovi arredi, componenti d’arredo, cucine professionali, arredi da esterno, attrezzature sportive e per centri benessere.

Non è cumulabile con altre agevolazioni fiscali. Per richiedere il credito d’imposta si deve presentare domanda al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e del Turismo. La presentazione delle domande dovrà avvenire per via telematica e il credito d’imposta dovrà essere inserito nel modello F24. Il credito deve essere indicato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta per il quale è concesso ed è utilizzabile solo in compensazione.

I criteri della Tax Credit Alberghi e Agriturismi 2019

Come già accennato, prima di tutto la struttura alberghiera deve risultare attiva presso la propria camera di commercio dal 1° gennaio del 2012. Questo è uno dei requisiti fondamentali per poter accedere alle agevolazioni.

Potranno accedere alla Tax Credit Alberghi e Agriturismi 2019:

  • Alberghi e alberghi diffusi;
  • Residenze turistico-alberghiere;
  • Villaggi albergo;
  • Strutture intese come alberghiere dalle specifiche leggi regionali.

La struttura che riceverà il finanziamento dovrà possedere un minimo di sette camere, siano esse camere di alberghi, villaggi o residenze turistiche o alberghi diffusi, condhotel, marina resort e agriturismi. Per ricevere tale sgravio, devono aver sostenuto entro il 31/12/2019 una spesa per un massimo di 307.692,00 euro.

Tax Credit Alberghi e Agriturismi 2018: come fare per accedervi?

Le modalità di accesso al credito di imposta per le strutture ricettive verranno aggiornate dal Ministero: così come è avvenuto lo scorso anno, il credito verrà riconosciuto in base all’ordine cronologico di presentazione delle istanze nei limiti delle risorse annualmente disponibili.

Richiedi maggiori informazioni su come cambiare serramenti interni o esterni beneficiando del bonus alberghi

Partenza per le vacanze: 3 consigli contro i ladri social

admin

Il periodo natalizio è alle porte e tutto quello che vogliamo è concederci un po’ di meritato relax, magari anche prendendoci un periodo di ferie per viaggiare, e distrarci dalle preoccupazioni quotidiane.

Tuttavia anche partire ha le sue potenzialità di rischio da non sottovalutare: la sicurezza è d’obbligo se non si desidera subire un furto nella propria abitazione.

Un consiglio per stare più sicuri? Non sbandierate le vacanze in arrivo sui social network, il ladro potrebbe essere proprio tra i vostri follower!

Ebbene sì, perché se una volta i ladri ricorrevano al filo invisibile o guardavano le cassette della posta per capire se i proprietari dell’abitazione erano lontani da casa, al giorno d’oggi lo strumento più utilizzato dagli scassinatori è proprio il web, con Facebook e Twitter in prima posizione. 

I social sono diventati onnipresenti nelle nostre vite, tanto che non sempre ci rendiamo conto di chi può vedere ciò che pubblichiamo: vuoi per spensieratezza o per poca consapevolezza, oggi sono i padroni stessi ad annunciare i loro piani per le vacanze, magari facendo anche il conto alla rovescia dei giorni mancanti.

I ladri si sono evoluti: osservando i nostri profili e ciò che pubblichiamo possono capire facilmente quando ce ne andremo e mettere a segno il colpo indisturbati. Per non rendere loro la vita facile segui i nostri tre consigli per utilizzare i social network in maniera più sicura e goderti le ferie:

  • Non postate foto di beni preziosi magari appena acquistati, potrebbero far gola a qualcuno.
  • Non annunciate la data della vostra partenza se lascerete la casa vuota, sarebbe un invito palese per un ladro indeciso.
  • Evitate di descrivere la vostra routine quotidiana e i vostri orari abituali, un malintenzionato che li leggesse non farebbe fatica a capire quando agire.

Sistemi anti intrusione

Se non potete rinunciare a condividere i dettagli della vostra vita con chi vi segue, o se non riuscite a rendere private le vostre pubblicazioni a occhi indiscreti, magari lo state facendo perché vi sentite sicuri, e ritenete che i vostri sistemi di sicurezza siano saldi. Siamo sicuri anche di questo? Un sistema di sicurezza è facilmente bypassabile se non aggiornato, mantenuto o tecnologicamente efficace. Noi di Sirio7 abbiamo puntato tutto il nostro know-how nello sviluppo del sistema di sicurezza T.Blindo applicato al semplice calcolo sulle frequenze di infrazione, che avvengono inevitabilmente da porte e finestre, che sono i più facili punti di accesso per tutti.

Sirio7 ha infatti messo al servizio della sicurezza domestica la competenza nel campo delle tapparelle, inventando il sistema di sicurezza per le finestre T.Blindo. T. Blindo è la tapparella blindata in acciaio inox riempita con leggera resina ad altissima densità. Queste cosiddette tapparelle blindate mantengono la funzionalità di una normale tapparella ma conferiscono un alto livello di sicurezza alle possibili aree di intrusione dell’abitazione. T.Blindo si posiziona inoltre come intervento non strutturale tra i più economici per incrementare sensibilmente la sicurezza: non richiede forti budget, non è invasivo, è un sistema deterrente anche alla vista: appare subito più compatta e impenetrabile, limitando così anche i tentativi di scasso.

Sirio 7 tapparelle

Bonus Fiscale per le Tapparelle 2018

admin

Affrettati! Se hai sentito parlare dei benefici fiscali per le tapparelle, sappi che stanno per terminare! Entro il mese di dicembre potrai ancora usufruire di una detrazione pari al 50%, ma da Gennaio 2019 la detrazione sarà, se non ci saranno ulteriori specifiche da parte del legislatore, del solo 36%.

La legge di riferimento è il DL n. 311 del 2006 ed è in vigore fino al 31 Dicembre 2018. Si può usufruire dell’agevolazione del 50% fino a un valore massimo di 60.000 euro di spesa rendicontata, per le

  • tende esterne e/o interne;
  • chiusure oscuranti;
  • dispositivi di protezione solare in combinazione con vetrate;
  • ed in generale le schermature di cui all’allegato M della stessa legge.

Come sostituire le tapparelle grazie al bonus fiscale?

Il DL n. 311 del 2006,  ovvero la legge per l’efficientamento energetico, ci permette di cambiare le tapparelle vecchie con delle nuove con un vantaggio economico, per il mese di dicembre ci sarà la possibilità di recuperare parte della spesa, che si concretizzerà nel momento della dichiarazione dei redditi presentando la documentazione corretta. I documenti da presentare sono:

  • Le fatture;
  • La Ricevuta di pagamento fatta attraverso la modulistica specifica;
  • La Ricevuta dell’invio effettuato all’ENEA (codice CPID);
  • La Scheda tecnica della tapparella, gli originali vanno inviati all’ENEA e sottoscritti dal tecnico.

Chi può usufruire del bonus fiscale sulle tapparelle?

Come ogni legge che presenta delle agevolazioni fiscali anche questa presenta dei limiti sul “chi” effettivamente potrà acquisire il vantaggio concesso dal legislatore.  La legge prescrive che possono usufruire del bonus fiscale sulle tapparelle e delle Schermature Solari:

  • le persone fisiche (compresi gli esercenti arti e professioni, e gli enti non commerciali)

le quali devono pagare le fatture a mezzo di bonifico bancario o postale sugli appositi modelli predisposti dagli istituti bancari o postali per gli interventi di riqualificazione energetica;

  • i soggetti fiscali con reddito d’impresa (le imprese individuali, le società e gli enti commerciali)

per i quali non è obbligatorio pagare a mezzo di bonifico bancario o postale. In questi casi è sufficiente essere in possesso di documenti che attestano il pagamento dei lavori che rientrano nella detrazione.

Cosa posso detrarre con il bonus fiscale sulle tapparelle?

La legge sulle detrazioni fiscale che concede il bonus fiscale del 50% descrive nel dettaglio quali sono le spese per gli interventi ammissibili. Sono gli “Interventi relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi“.

Sono elencati nel dettaglio, e sono:  

    • rafforzamento, sostituzione o installazione di cancellate o recinzioni murarie degli edifici,
    • apposizione di inferriate e grate sulle finestre o loro sostituzione,
    • porte blindate o rinforzate,
    • apposizione o sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci, spioncini,
    • installazione di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti,
    • apposizione di saracinesche,
    • tapparelle metalliche con bloccaggi,
    • vetri antisfondamento,
    • casseforti a muro,
    • fotocamere o cineprese collegate con centri di vigilanza privati,
    • apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline.

Per approfondire l’argomento ed usufruire del bonus tapparelle 2018 consulta il sito delle agenzie delle entrate con la guida per il risparmio energetico, o mettiti in contatto con noi per ricevere tutta l’assistenza del caso sul bonus fiscale per le tapparelle in alluminio o il bonus fiscale per le tapparelle blindate della vasta gamma di Sirio 7.

Contattaci per ricevere assistenza e tutti i consigli sulla scelta, l’installazione e la manutenzione delle tue tapparelle, siamo sempre a disposizione!

Tende, tapparelle e schermature solari: vantaggi , bonus fiscali, incentivi

admin

Tapparelle, schermature solari e tende da esterno rappresentano la soluzione ideale per creare ambienti eleganti e riservati sfruttando la presenza di spazi aperti, quali possono essere verande, terrazzi e balconi.

La scelta di un dispositivo o di un altro dipende dall’ambiente di destinazione, non solo in relazione all’estetica, ma anche alle eventuali procedure burocratiche, poiché spesso l’installazione di queste strutture necessita di un’autorizzazione specifica rilasciata dagli uffici comunali di riferimento.

Sirio 7 propone una gamma completa di tende e coperture da esterni, offrendo un servizio di consulenza tecnica specializzata finalizzato ad individuare la soluzione migliore per ogni diverso ambiente.

Scegliere con attenzione la struttura da installare

Come si è detto, in base al modello di schermatura o protezione dal sole, può essere necessario richiedere determinate autorizzazioni sia al Comune di residenza che al condominio stesso. Per agire in maniera corretta, è necessario valutare in quale categoria possa essere classificato il lavoro che si desidera realizzare.

Tuttavia, l’installazione di tapparelle, persiane e altre tipologie di schermature solari non richiede alcuna autorizzazione, in quanto si tratta di opere di manutenzione ordinaria.

Le autorizzazioni necessarie per la posa

Le tende da sole sono costituite in genere da una struttura in metallo fissata ad una parete o al soffitto, sulla quale è teso un telo protettivo in tessuto tecnico, utile come schermatura solare ma anche per riparare da una pioggia leggera.

Nella maggior parte dei casi, questo tipo di struttura è considerata come intervento di manutenzione straordinaria, in quanto costituisce una relativa modifica all’aspetto originale dell’ambiente in cui viene installata: per tale ragione, potrebbe essere necessario presentare la Comunicazione Inizio Lavori Asseverata (CILA), emessa da un tecnico abilitato.

Ovviamente, anche in questo caso è necessario valutare ogni singola situazione. Nei condomini di solito è necessario richiedere un’ulteriore autorizzazione all’amministratore, sulla base del regolamento. Inoltre, alcune strutture particolari (ad esempio pergolati e coperture) potrebbero richiedere anche la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) o il Permesso di costruire.

Le agevolazioni economiche previste per le schermature solari

In alcuni casi, la posa di chiusure avvolgibili, tapparelle, schermature solari e protezioni dalla luce in genere consente di ottenere interessanti agevolazioni fiscali, poiché la presenza di questi elementi contribuisce ad elevare il livello di efficienza energetica dell’abitazione, riducendo la necessità di raffrescamento dell’aria tramite condizionamento.

Tende da sole e altre tipologie di schermatura costituiscono infatti una barriera nei confronti della luce, provocando di conseguenza una temperatura più fresca e un clima più confortevole all’ambiente interno.

Le strutture che consentono di accedere al bonus fiscale sono quelle tende da sole montate a protezione di un elemento in vetro (finestre, verande, lucernai e simili) e le schermature tecniche oscuranti quali tapparelle, installate in maniera che possano generare una zona d’ombra utile.

Non sono incluse nelle agevolazioni le tende da esterni posate per scopi decorativi o installate in ambienti privi di sole e le soluzioni rimovibili.

1 2 3 4

2016 © All rights reserved Sirio 7 di Pia Simone - P.Iva 03287080281